Ospedalizzazione per tumori e malattie del sistema circolatorio

37/120

Tumori e malattie del sistema circolatorio: le patologie piĆ¹ frequentemente trattate in ospedale      

UNO SGUARDO D'INSIEME

Lā€™ospedalizzazione ĆØ di fondamentale rilevanza nella cura della salute, in quanto preposta al trattamento delle malattie gravi; questa tipologia di assistenza assorbe la quota piĆ¹ consistente della spesa sanitaria pubblica totale. I tumori e le malattie del sistema circolatorio sono le patologie per cui ĆØ piĆ¹ frequente il ricorso allā€™ospedale e anche quelle per cui ĆØ piĆ¹ elevata la mortalitĆ . I ricoveri in regime ordinario (con pernottamento) per queste diagnosi sono diminuiti nel tempo. Tale diminuzione ĆØ stata piĆ¹ rilevante per le malattie del sistema circolatorio (-21,5 per cento tra 1999 e 2011) che per i tumori (-16,3 per cento). CiĆ² dipende dalla tendenza a trattare queste patologie in contesti assistenziali diversi (day hospital o ambulatori), oltre che da un possibile miglioramento del quadro nosologico. Nel 2011, in Italia si sono registrate 1.214 dimissioni ogni 100 mila residenti per i tumori e 2.144 per le malattie del sistema circolatorio.


L'ITALIA NEL CONTESTO EUROPEO

L'ITALIA E LE SUE REGIONI

Scarica la scheda in PDF
Avvertenze


Confronti europei


Ospedalizzazione in regime ordinario per tumori e malattie del sistema circolatorio nei paesi Ue


Confronti regionali


Ospedalizzazione in regime ordinario per tumori e malattie del sistema circolatorio per sesso e regione

Ospedalizzazione in regime ordinario per tumori per provincia

Ospedalizzazione in regime ordinario per malattie del sistema circolatorio per provincia


Serie storiche


Ospedalizzazione in regime ordinario per malattie del sistema circolatorio per regione


Definizioni utilizzate

Lā€™ospedalizzazione ĆØ descritta attraverso i tassi di dimissione ospedaliera, che sono calcolati rapportando le dimissioni (o ricoveri) alla popolazione residente. Non essendo possibile individuare i ā€œricoveri ripetutiā€, i dati si riferiscono agli eventi e non alle persone, indipendentemente, quindi, dal numero dei ricoveri a carico di un medesimo soggetto. I dati territoriali sono riferiti alla residenza dei pazienti e, pertanto, non sono influenzati dal problema della mobilitĆ  ospedaliera. I valori dei tassi dipendono dalla struttura per etĆ  dei residenti, dalla frequenza dei tumori e delle malattie del sistema circolatorio nella popolazione e, infine, dallā€™organizzazione dei servizi sanitari che rispondono ai bisogni di salute dei pazienti.


Fonti

Ministero della salute, Schede di dimissione ospedaliera (Sdo)

Eurostat, Public health

Pubblicazioni

Ministero della salute, Rapporto annuale sui ricoveri ospedalieri ā€“ Anno 2011, 2012

Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni italiane, 10Ā° Rapporto Osservasalute, 2012

Link utili

Istat/sanitĆ 

Istat/health for all

Ministero della salute/ricoveri

Eurostat/health

 

 

 

 



Codice da incorporare

Clicca qui per selezionare il codice