Fumo, alcol, obesità: i fattori di rischio

41/120

Fumo, alcol e obesità interessano soprattutto gli uomini, con differenze rispetto alle fasce di età      

UNO SGUARDO D'INSIEME

Molte delle malattie croniche, tra le principali cause di morte, si possono prevenire adottando stili di vita salutari fin dall’età giovanile. Il programma “Guadagnare salute” della Regione europea dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) è stato adottato anche in Italia dal 2007. Esso sostiene gli interventi dei vari settori economici, sanitari e di comunicazione, atti a contrastare la diffusione dei principali fattori di rischio, quali fumo, alcol, stili alimentari non salutari e sedentarietà, questi ultimi strettamente connessi all’obesità. In Italia, nel 2012, con riferimento alla popolazione di 14 anni e più, i fumatori rappresentano il 21,9 per cento, i consumatori di alcol a rischio il 14,1 per cento, mentre la prevalenza delle persone obese ammonta al 10,4 per cento della popolazione adulta di 18 anni e più.


L'ITALIA NEL CONTESTO EUROPEO

L'ITALIA E LE SUE REGIONI

Scarica la scheda in PDF
Avvertenze


Confronti europei


Fumatori giornalieri di 15 anni e più nei paesi Ue


Dati nazionali


Fumatori, consumatori di alcol a rischio e persone obese in Italia per sesso e classe di età


Confronti regionali


Fumatori, consumatori di alcol a rischio e persone obese per regione e ripartizione geografica

Fumatori di 14 anni e più per regione

Persone obese di 18 anni e più per regione

Persone che consumano alcol a rischio di 14 anni e più per regione

Persone che consumano alcol a rischio di 14 anni e più (3D)


Serie storiche


Fattori di rischio per regione


Definizioni utilizzate

Le informazioni dell’indagine annuale multiscopo sulle famiglie “Aspetti della vita quotidiana” sono utili al calcolo di indicatori sull’abitudine al fumo, sul consumo di alcol considerato a rischio, in base alla frequenza e alle quantità assunte, secondo le raccomandazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). La popolazione adulta obesa è, invece, stimata attraverso l’indice di massa corporea, dato dalla relazione tra peso e altezza dichiarati dagli intervistati. La popolazione di interesse è quella residente in famiglia di 14 anni e più per i primi due indicatori e di 18 anni e più per l’obesità. Per i confronti internazionali, le definizioni utilizzate sono quelle riportate nei file europei.


Fonti

Istat, Indagine multiscopo sulle famiglie “Aspetti della vita quotidiana”

Istat, Indagine multiscopo sulle famiglie "Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari"

Pubblicazioni

Istat, Aspetti della vita quotidiana, Tavole di dati, 22 luglio 2013

Istat, Uso e abuso di alcol in Italia - Anno 2012, Comunicato stampa, 18 aprile 2013

Link utili

Istat/opinione dei cittadini

Istat/salute e sanità

Istat/datawarehouse

Misure del benessere

World Health Organization/health

Oecd/StatExtracts

 


 

 



Codice da incorporare

Clicca qui per selezionare il codice