Traffico merci e passeggeri delle infrastrutture portuali

82/120

L’Italia si conferma in quinta posizione in Europa per volume di traffico di container via mare     

UNO SGUARDO D'INSIEME

Le infrastrutture portuali assumono sempre maggiore importanza nell’ambito delle politiche europee per il trasporto delle merci e dei passeggeri. Per far fronte alle previsioni di crescita del trasporto di merci senza gravare ulteriormente sulla rete stradale, infatti, il trasporto marittimo deve assumere nel futuro un ruolo di motore per la crescita. I porti marittimi dovranno rappresentare le principali interfacce delle reti di trasporto terrestri, in particolare quella ferroviaria, migliorando i collegamenti intermodali per diventare luoghi di scambio commerciale a forte potenzialità. Nel 2011, l’Italia si conferma il quinto paese europeo per volume del traffico container via mare (8,1 milioni di TEU) e il primo per trasporto di passeggeri, con oltre 81,9 milioni di passeggeri.


L'ITALIA NEL CONTESTO EUROPEO

L'ITALIA E LE SUE REGIONI

Scarica la scheda in PDF
Avvertenze


Confronti europei


Volume dei container trasportati e passeggeri in arrivo e in partenza nei porti dell'Ue

Graduatoria dei primi dieci porti d'Europa per volume dei container e traffico dei passeggeri in arrivo e in partenza


Confronti regionali


Imbarchi e sbarchi di merci in navigazione di cabotaggio per regione

Graduatoria dei principali porti italiani secondo il traffico di merci, il traffico di merci in container e il traffico di passeggeri


Serie storiche


Movimento merci in navigazione di cabotaggio per regione


Definizioni utilizzate

L’hub è un porto usato per raggruppare o smistare le merci provenienti o dirette alla navigazione oceanica. Si tratta, in generale, del punto per la raccolta e la distribuzione delle merci nel resto del territorio nazionale. L’individuazione dei principali hub avviene considerando la capacità dei container movimentati. Gli indicatori proposti per il cargo indicano il volume dei container imbarcato/sbarcato misurato in TEU (Twenty-foot Equivalent Unit). Le composizioni percentuali di volume dei container sono ottenute rapportando i valori dei singoli paesi al totale dei principali porti europei, mentre nel caso dei passeggeri trasportati si fa riferimento al totale di tutti i porti europei. Per i confronti tra porti nazionali sono stati considerati per i principali porti i volumi di merci complessivamente trasportate, di quelle in container (entrambi in migliaia di tonnellate) e dei passeggeri (migliaia di unità), nonché il movimento delle merci in navigazione di cabotaggio, che si svolgono lungo le coste nazionali.


Fonti

Istat, Indagine sul trasporto marittimo

Eurostat, Transport statistics

Pubblicazioni

Istat, Trasporto marittimo – Anno 2011, Tavole di dati, 18 dicembre 2012

Eurostat, Statistics Explained, Maritime ports freight and passenger statistics 3/2013

Link utili

Istat/trasporti

Eurostat/transport

Eurostat/maritime transport

Commissione europea/infographie-web



Codice da incorporare

Clicca qui per selezionare il codice